giovedì 13 settembre 2012

Cofanetto "Fatina delle mimose"

Questo cofanetto è stato realizzato con tecniche miste, ovvero: tecnica della spugnatura su legno, decoupage, doratura e mosaico.
Materiale che ho utilizzato:
  • Cofanetto in legno con coperchio staccato
  • Fondo gesso bianco ad acqua
  • Colori acrilici verde scuro e giallo oro
  • Colla per decoupage
  • Carta per decoupage con immagini di fatine dei fiori
  • Foglia oro
  • Missione ad acqua
  • Gommalacca decerata
  • Vernice acrilica trasparente lucida
  • Resina vetrificante Crystal finish
  • Colla vinilica tipo forte
  • Tessere di vetro per mosaico in varie sfumature di giallo perlescente da cm1,5x1,5
  • Stucco per mosaico
  • Pennelli setole morbide varie dimensioni
  • Pennelli di spugna tondi varie dimensioni
  • Tenaglie per mosaico
  • Pinzette
  • Forbicine per decoupage
  • Spatolina per stucco
  • Carta abrasiva varie grandezze
  • Piatti, bicchieri di plastica, acqua e carta assorbente
Procedimento:
Innanzitutto prepariamo il legno del cofanetto per la decorazione: con la carta abrasiva ripassare  tutto il cofanetto dentro e fuori, fino a quando non è perfettamente liscio al tatto, quindi spolverarlo. In un piattino mescolare un po’ di gesso acrilico con un po’ d’acqua per renderlo più liquido e farlo agire da turapori. Far asciugare e poi ripassare la carta abrasiva. Spolverare e poi passare una seconda mano di gesso acrilico ma questa volta un po’ più denso. Far asciugare e poi ripassare la carta abrasiva.
Dopo la preparazione del legno passiamo alla colorazione: in un piattino preparare un po’ di colore verde scuro con un po’ d’acqua, se è troppo denso, per renderlo più morbido per la stesura e stenderlo con un pennello piatto a setole morbide su tutta la superficie del cofanetto. Una volta asciugato, preparare in un piattino un po’ di colore giallo oro, meglio se un po’ denso, e stenderlo a tampone con un pennello di spugna tondo sull’intera superficie del cofanetto. In questo modo si creerà un effetto di chiaroscuro tra verde e giallo che costituirà l’ambiente naturale per la nostra “Fatina delle mimose”.
Passiamo ora alla decorazione vera e propria del cofanetto: ritagliare la figura della Fatina cercando di conservare tutti i particolari e provare sul coperchio la posizione più appropriata, poi incollarla usando un pennello di spugna tondo, inumidendo la carta prima di passarvi la colla, per poterla stendere meglio. Lasciar asciugare bene e passare una mano di colla su tutta la superficie del cofanetto, per creare una pellicola protettiva sul colore. Per creare dei tocchi di luce su una superficie che ha un effetto cromatico a prevalenza verde scuro creiamo a caso delle pennellate d’oro. Con un pennello molto piccolo diamo delle pennellate, assolutamente a caso, di colla missione per doratura sulle quattro facce laterali del cofanetto, e sul coperchio intorno alla fatina. Aspettare che la missione “pizzichi” , ovvero si attacchi leggermente alle dita, e poi stendere la foglia d’oro. Naturalmente si attaccherà solo dove è stata passata la missione ed il resto dovrà essere rimosso utilizzando un pennello molto morbido. Aspettare che sia tutto asciutto e poi stendere la Gommalacca decerata ovunque sia stata applicata la foglia oro, per creare una pellicola di protezione sull’oro. Infine dare una o due mani di vernice acrilica trasparente lucida ed aspettare che asciughi tutto per bene. Infine preparare un po’ di resina Crystal finish,  secondo la procedura descritta nella confezione, e poi passarla solo sul top del coperchio. La resina dà un effetto vetro, assicura un’alta protezione del lavoro ed asciuga in 24 ore.
Procediamo ora con la rifinitura a mosaico: sulle quattro facce laterali del cofanetto applicare delle tessere di vetro giallo striato, ma solo per decorare gli angoli inferiori. Applicare le tessere al coperchio lungo tutto il bordo laterale e quello superiore utilizzando la colla vinilica forte e poi quando sarà asciugata la colla applicare lo stucco per chiudere tutti gli spazi tra una tessera e l’altra. Il lavoro è finito.  
Questo progetto lo avevo già in precedenza pubblicato sul portale cliccoecreo.it