lunedì 4 luglio 2011

Un fresco succo di frutta

L'Estate è una bellissima stagione per tanti motivi e tra questi ci sono i suoi fiori, i profumi, i frutti, le verdure.. da gustare subito o conservare per l'Inverno!
Non sarebbe bello poter conservare un po' di Estate e tirarla fuori in altri momenti? Per gustarla e sentirne gli odori e ricordare magari dei piacevoli momenti..? Io ho pensato di fare in questo modo: conservare in vetro frutta e verdura che mi avanza dall'orto, alcuni fiori li seccherò per qualche simpatica creazione, sperando che conservino anche un po' del loro profumo, per gli odori invece temo che dovrò affidarmi alla memoria e magari a qualche foto..
Oggi voglio dare la mia personale ricetta per un buon succo di frutta casalingo, dove io ho utilizzato le albicocche ma la ricetta è valida anche per tanti altri tipi di frutta, quali pesche, prugne..


Gli ingredienti:
  • albicocche denocciolate
  • limoni
  • acqua e zucchero a piacere
Molto importanti sono i barattoli o le bottiglie in cui si conserverà il succo: devono avere chiusura con tappo a capsula, ovvero quei tappi che sono internamente foderati di mastice che favoriscono la chiusura ermetica.
Ed ora all'opera: io consiglierei di iniziare con una piccola quantità di frutta per provare sia il procedimento che il gusto del succo a lavoro finito. Quindi 1Kg di albicocche denocciolate, lavate e tagliate a pezzetti, messe in una pentola con 1 bicchiere d'acqua e portate ad ebollizione. Lasciar bollire per 15/20 minuti o comunque fino a quando la frutta non sarà molto morbida. Spegnere e lasciar raffreddare poi frullare tutto prima di passare la purea a setaccio per togliere tutte quelle piccole impurità che di solito non ci piace trovare in un succo, come piccoli filamenti di frutta o pezzetti di buccia. Aggiungere zucchero e acqua a piacere. Ognuno può decidere secondo i propri gusti quanto zucchero e quanta acqua aggiungere. A questo punto aggiungere il succo di limone, che serve da conservante naturale. Anche quì la quantità di succo di limone è a piacere ma avendo funzione di conservante io consiglio di aggiungere il succo di almeno 1 limone, se poi piace allora anche 2. Dopo aver girato bene nel succo per mescolare e far sciogliere lo zucchero passiamo all'imbottigliamento, dove il succo deve arrivare quasi al bordo: come già detto sono necessari contenitori che abbiano una chiusura a capsula per conservare bene il succo, perchè ci aiutano ad ottenere una buona sterilizzazione e il sottovuoto durante il successivo processo di cottura.

Passiamo alla seconda fase della conservazione: preparare una pentola grande a sufficienza da contenere tutte le bottiglie di succo e ci mettiamo sul fondo un panno di cotone, una vecchia maglietta bianca va bene, per evitare che le bottiglie siano a diretto contatto con la parte più calda della pentola. Sistemiamo in orizzontale le bottiglie sul panno in fondo alla pentola e magari mettiamo un'altro panno di cotone se c'è un secondo strato di bottiglie, per separarlo dal primo, e infine un'ultimo panno a coprire il tutto, per tenere ferme le bottiglie durante la bollitura. A questo punto riempire la pentola di acqua facendo attenzione a coprire tutte le bottiglie con almeno due dita di acqua, poi mettere sul fuoco e portare a bollore.
Il succo imbottigliato deve bollire almeno 30 min. a fuoco medio. Poi spegnere e lasciar raffreddare nella pentola. Questo succo si può bere anche subito ma va comunque consumato nel giro di pochi mesi.