giovedì 14 aprile 2011

Vassoio con Angeli a mosaico

La realizzazione di questo vassoio è stata effettuata utilizzando una tecnica mista, ovvero : patinatura del legno, lavorazione di una pasta modellabile per costruire una base, assemblaggio tessere per la costruzione dell’immagine ed infine stucco e resina per creare l’effetto lucido screpolato dell’ovale.



Ma andiamo con ordine e iniziamo con la lista del materiale di cui avremo bisogno:
  • 1 vassoio di legno con ovale scavato sulla base e vetro di protezione (il mio ha addirittura un sostegno che lo trasforma in tavolino)
  • 1 panetto di pasta modellabile (tipo das)
  • 1 matterello di legno
  • 1 foglio di carta con l’immagine di due Angeli
  • 1 sacchetto di stucco per mosaico
  • 1 spatola per stucco
  • 1 confezione di Crystal finish
  • 1 barattolo di colla per decoupage
  • 4 barattolini di acrilici opachi colore White, Antique Gold, Toffee e Pumpkin Orange
  • 1 barattolo di Fondo gesso bianco all’acqua
  • 1 barattolo di Vernice opaca trasparente all’acqua
  • 3 pennelli piatti di varie dimensioni (1 piccolo e 2 grandi)
  • 1 pennello spugna tondo grande
  • 1 cutter
  • 1 pinzetta per mosaico
  • 1 pezzo di carta abrasiva n.200 e 1 pezzo n.400
  • 1 paio di forbicine da decoupage
  • 1 piattino e un bicchiere di plastica
  • carta assorbente da cucina
Iniziamo subito a lavorare il panetto di pasta modellabile che dovrà poi asciugare: con il matterello di legno stendiamo la pasta modellabile in una sfoglia di circa 4 mm, vi appoggiamo sopra la base con la forma dell’ovale vuoto e la premiamo leggermente sulla pasta modellabile, in modo da lasciare un’impronta dell’ovale. Spostiamo la base di legno e con il cutter incidiamo tutto intorno al segno lasciato dalla base stando attenti a tagliare all’esterno del segno perché con l’asciugatura questo materiale un po’ si restringe.
Mentre l’ovale di pasta modellabile asciuga deve essere messo in piano tra due fogli di carta forno e con un peso sopra, magari un volume spesso e largo per evitare che si deformi durante l’asciugatura. Nel frattempo prepariamo il foglio di carta con l’immagine degli Angeli: sul retro del foglio disegniamo una griglia, dove ogni riga orizzontale sia a distanza di circa 1 cm dall’altra e così ogni riga verticale. In questo modo si formeranno tanti quadratini di circa 1x1 cm di lato che andiamo a numerare tutti progressivamente. La stessa griglia la facciamo anche sull’ovale di pasta modellabile una volta asciugato. Il foglio di carta con l’immagine non è ovviamente della stessa grandezza e forma del nostro ovale per cui cerchiamo di adattarla, ovvero vi appoggiamo sopra l’ovale, segniamo con una matita il bordo dell’ovale e poi tagliamo via tutto quello che c’è in più. Per questo progetto non è necessario avere un’immagine che copra completamente la base anzi andremo noi stessi ad eliminare alcune tessere. Iniziamo ora ad incollare le tessere e per farlo bene senza correre rischi di rompere l’ovale che abbiamo costruito con la pasta modellabile lo appoggiamo all’interno del suo alloggiamento.
Un consiglio per incollare le tessere di carta senza perdere i pezzi: è meglio tagliare una striscia di quadratini per volta, di mettere dei punti di riferimento, ovvero dei numeri, anche sull’ovale, di sagomare i quadratini in modo che siano un po’ più piccoli del quadratino in cui devono essere incollati ed incollarli uno ad uno aiutandosi con la pinzetta, in modo da formare quelle fughe tipiche dei mosaici. Durante l’incollaggio delle tessere eliminiamo alcuni quadratini dove non ci sono elementi significativi, ognuno può decidere a suo piacere cosa eliminare. Questa operazione ci tornerà utile più avanti.
Prepariamo ora la base: in un piattino mettiamo un po’ di Fondo gesso acrilico e lo diluiamo leggermente con un po’ d’acqua, mescoliamo bene e lo passiamo con il pennello grande su tutta la base, anche dove andrà appoggiato l’ovale che abbiamo preparato con la pasta modellabile. Aspettiamo che asciughi e poi passiamo la carta abrasiva n.200. Non ci serve fare ulteriori strati di gesso acrilico perché lo abbiamo utilizzato diluito come turapori e questo ci è sufficiente.  Incolliamo le due parti della base prima di proseguire e lasciamole asciugare per bene.
Mettiamo ora un po’ di colore acrilico Antique Gold in un piattino, lo diluiamo leggermente e, con il pennello spugna tondo grande ben intriso di colore, lo tamponiamo sulla base del vassoio in modo da colorarlo ben bene.
Aspettiamo che asciughi e poi prepariamo con le stesse modalità il colore acrilico Toffee e lo tamponiamo sopra l’Antique Gold ma cercando di non coprire completamente il colore che c’è sotto, quindi aspettiamo che asciughi.
A questo punto siamo pronti per l’ultimo passaggio di colore con il Pumpkin Orange, che va passato sempre con il pennello di spugna sopra i due colori che abbiamo messo precedentemente ma non diluito e in modo che si intraveda il colore sotto.
Questi passaggi di più colori ci danno un effetto d’insieme, tra i chiari e gli scuri, che ricordano un legno pregiato, quale potrebbe essere la radica di noce chiara.
Ritorniamo ora al mosaico che abbiamo composto sul nostro ovale. Lasciamo volutamente delle parti scoperte che ci serviranno da guida per il lavoro con lo stucco.
Innanzitutto incolliamo il nostro ovale nell’alloggiamento sulla base del vassoio, aspettiamo che asciughi e poi prepariamo lo stucco per chiudere i bordi. In un bicchiere di plastica mescoliamo un paio di cucchiai di stucco con un po’ d’acqua. Lo stucco deve risultare morbido ma non liquido. Con una spatolina lo stendiamo su tutto il bordo dell’ovale, in modo da chiudere lo spazio che c’è tra l’ovale e la base, poi ne mettiamo un po’ anche sull’ovale, nei punti che abbiamo lasciato scoperti dalle tessere. Lasciamo asciugare.
Quando lo stucco sull’ovale sarà mediamente asciugato “massaggiamolo” con le dita per renderlo più uniforme e dargli quel tocco di leggera increspatura tipica dell’intonaco. Infatti vogliamo dare al nostro lavoro l’aspetto di un frammento antico di mosaico. Ricordiamo di pulire la parte in legno con un po’ di carta assorbente umida prima che sia del tutto asciugato lo stucco.
A completa asciugatura dello stucco prepariamo in un piattino un po’ di colore acrilico Toffee con una punta di Pumpkin Orange che mescoliamo assieme con un po’ d’acqua. Il colore deve risultare abbastanza diluito. Come in precedenza utilizziamo il pennello spugna e “sporchiamo” di colore lo stucco bianco.
Questa operazione ci serve per dare allo stucco un’aria “vissuta”. Passiamo a mettere la resina per proteggere il nostro lavoro: nell’apposito bicchiere graduato che si trova nella confezione di Crystal Finish mettiamo i due prodotti, resina e indurente, secondo le istruzioni riportate sulla confezione e mescoliamo bene il composto. Con un pennello medio-grande stendiamo la resina su tutto l’ovale, in questo modo proteggeremo il lavoro e allo stesso tempo rafforzeremo l’impressione di antico che vogliamo abbia.
Ora dobbiamo proteggere anche la parte in legno e quindi vi passiamo un paio di mani di Vernice trasparente opaca all’acqua.  Scegliamo questo tipo di vernice che non dà un effetto lucido perché vogliamo accentuare il contrasto tra il legno che fa da cornice e l’ovale che contiene l’immagine.
Il lavoro è quasi terminato non ci resta che preparare gli altri pezzi che compongono il nostro vassoio e poi assemblare il tutto.
Il telaio del vassoio e la base che forma l’appoggio a tavolino dello stesso li trattiamo in modo molto più semplice per non togliere spazio alla decorazione vera e propria. Con la carta abrasiva n.200 carteggiamo tutti i pezzi una volta, poi con la carta abrasiva n.400 ricarteggiamo una seconda volta. Puliamo bene tutti i pezzi dalla polvere e poi passiamo un paio di mani di Vernice acrilica opaca all’acqua. In questo modo i pezzi saranno protetti ma non lucidi. Una volta asciugati tutti i pezzi lucidare anche il vetro che verrà posto sulla base del vassoio e poi passare a montare tutti i pezzi.
Ecco il lavoro finito e montato in tutte le sue parti.