lunedì 26 ottobre 2015

Saponcini recuperati

Rieccomi a voi con altre notizie per gli appassionati del recupero. Questa volta propongo un semplice progetto per recuperare il.. sapone! Sto parlando delle classiche saponette profumate che ci piace tanto mettere in bagno o anche nei cassetti a profumare la biancheria.. e soprattutto ci piace usarle anche per lavarci.

Se avete del sapone che da tempo non usate più e volete ridargli nuova vita questo progetto fa per voi. Questi gli ingradienti ed il procedimento.
Cosa serve:

  • Sapone del tipo che si usa normalmente per lavarcisi (250gr circa)
  • Olio essenziale (poche gocce)
  • Acqua (pochi cucchiai)
  • Succo di 1 limone
  • Grattugia
  • Recipiente di plastica
  • Pentola per contenere il recipiente
  • Cucchiaio di legno
  • Stampo per colate
  • Elementi decorativi a piacere

Come si procede:
Il sapone deve essere grattugiato per facilitarne lo scioglimento. Attenti alle dita!
Quando il sapone è stato grattugiato tutto lo si raccoglie nel recipiente e ci si aggiunge qualche cucchiaio di acqua ed il succo di 1 limone. Il limone faciliterà lo scioglimento del sapone.
Il recipiente con il sapone deve essere riscaldato a bagnomaria e a fuoco molto moderato, mescolando gentilmente di tanto in tanto. Questa parte deve essere fatta con attenzione perchè mescolare troppo fa incorporare una gran quantità di aria e quindi si forma anche una sorta di schiuma. In questa fase si aggiunge l'olio essenziale profumato che si amalgamerà al sapone durante lo scioglimento.
Raccomando di evitare la bollitura del sapone. In questo primo progetto molto semplice non ho utilizzato coloranti nè altri elementi come fiori secchi o altri elementi che rimando invece a successivi progetti. Quando il sapone sarà sciolto, ovvero avrà la consistenza di una crema, utilizzare uno stampo per colate ( tipo quelli che si usano per i gessetti profumati) e riempire le forme di sapone.

Ora inizia la fase in cui ci vuole più tempo: l'asciugatura. Infatti a seconda dell'umidità dell'ambiente l'evaporazione dell'acqua incorporata nel sapone potrà essere più o meno lunga.

Può essere necessario da un giorno ad una settimana. Nel mio caso ci sono voluti ben tre giorni prima di poter estrarre i saponcini dallo stampo.